Parco Naturalistico di Barsento - Associazione Culturale SYLVA Tour and Didactics di Alberobello (BA)

Vai ai contenuti

Menu principale:

Parco Naturalistico di Barsento

Visite Guidate
La chiesa e l’annessa masseria, che anticamente era un convento, si trovano nel territorio compreso tra Noci e Alberobello in provincia di Bari. Il complesso è vincolato ai sensi del decreto legislativo 490/99, mentre un territorio esteso per 1100 ettari è dal 1986 Oasi di protezione. La legge regionale 19/97 ha inoltre individuato l'area del Barsento come uno dei futuri parchi naturali regionali. Si tratta di un sito di notevole interesse storico, artistico, archeologico ed ambientale.

Partecipanti: (min 4 - max 12)

L’itinerario prevede un percorso attraverso il Parco naturale di Barsento. Sarà possibile entrare a contatto della natura incontaminata della nostra terra e conoscere le caratteristiche mondo contadino, il paesaggio e l’architettura rurale. E’ prevista la degustazione di prodotti tipici presso il largo antistante la Chiesa di Santa Maria di Barsento.
Il toponimo Barsento deriva probabilmente dai termini messapici barza (alto) e entum (che è), ad indicare quindi una zona alta a controllo di una complessa viabilità già molto sviluppata in passato. In un documento del 1115 si parla infatti di una via tarantina, che partendo da Taranto arrivava a Barsento per poi proseguire per Monopoli, e di una via barsentana, che partendo da Bari, e dopo aver attraversato centri importanti come Norba, l'antica Conversano, arrivava a Barsento per poi dirigersi verso l'importante centro urbano di Mottola. A questi tracciati principali si sovrapponeva un articolato reticolo di strade di origine remota in direzione dell'interno, a dimostrazione della centralità del sito nell'ambito della Murgia dei Trulli.

I Percorsi Naturalistici
I percorsi naturalisti  costituiscono una buona scelta per fruire del paesaggio e della natura nelle campagne a ridosso della città di Alberobello. Gli itinerari soni ideati per essere praticati a piedi  o in mountain bike.

Punto di partenza: Museo del Territorio
Periodo consigliato
: primavera – estate – autunno
Difficoltà
: poche
Lunghezza
: 20 km
Tempo di percorrenza previsto
: 3 ore
Superficie
: 60 % sterrato – 40 % asfalto
Andamento altimetrico
: pianeggiante con lievi strappi